martedì 26 febbraio 2013

LECCACULISMO E CECITA'

Eviterò di parlare di politica, anche perchè a quanto pare si tornerà a votare e spero che per quella volta gli italiani avranno preso le loro medicine contro la demenza.
Dico solo una cosa, INFORMATEVI cazzo, informatevi, non fermatevi a quello che dicono in tv o scrivono nei quotidiani che la VERITA' non vive lì, e ve lo dice una che guarda solo stronzate quando accende quella scatola rettangolare.

Pene, parliamo d'altro.

Sono a dieta, sto facendo straordinari a rotta di collo, i clienti smaronano la minchia sempre di più.... Perchè dovete sapere voi comuni mortali che non lavorate nei negozi, che la gente meno soldi ha in tasca più rompe i coglioni alle commesse... Visto come siamo messi in Italia vi lascio solo immaginare che peso trasciniamo ogni giorno... Vi dico questo solo per farvi capire che solo al limite dell'esaurimento e il mio unico desiderio è prendere per i capelli una determinata persona e sbatterle la testa sull'angolo del tavolo d'acciaio che abbiamo in reparto.

Ora vi illustro più o meno l'accaduto, il dialogo è tra me e il mio responsabile e riguarda il rapporto che c'è tra me e la Cagna, una mia collega, la sua preferita:

"Spiegami il motivo di questa lettera, si capisce che qualcosa tra di voi non và, ma così mi sembra di essere alle elementari"
"Ah sì, perchè parlare male di me alle mie spalle non è da elementari... E' da persone mature che affrontano i problemi. Senti A. lei mi odia e non so' perchè, ho saputo che ha detto determinate cose di me alle mie colleghe che essendo mie amiche sono venute a dirmelo, in quelle 3 righe c'è tutto l'odio che provo per lei. Dovevo lasciarle un biglietto per avvisarla di alcune cose riguardanti il lavoro e poi, perdonami, ma non sono riuscita a non far trasparire il mio disprezzo per quella falsa infame."
"Esagerata, non è così lei..."
"Apri gli occhi ti prego..."
"E ma dovete risolvere i vostri problemi, per il bene del reparto...."
"Hai ragione, anche se prima che arrivasse lei andavamo tutte d'accordo... Comunque ok, appena mi chiederà scusa per tutte le infamate che mi tirato, quella volta risolveremo le cose."
"Non può essere solo colpa sua dai..."
"Quando mi chiederà scusa risolveremo i nostri problemi."

Ecco, questo dialogo tra responsabile e sottoposta rispecchia bene la situazione in Italia:
- Chi lecca bene il culo viene "promosso";
- Chi si fa il culo senza vantarsene viene trattato male o non calcolato;
- La ragione è sempre di chi ha la lingua lunga;

E per concludere:

GLI ITALIANI HANNO CILIEGIE AL POSTO DEGLI OCCHI E LE ORECCHIE INTASATE DAL CERUME!!!!!!

1 commento:

  1. Considerati i risultati elettorali, direi che non fa una grinza.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...