martedì 21 marzo 2017

SIAMO COSÌ INDIE

C'è qualcosa che non va in Italia, o meglio, la gente inizia finalmente a capire cos'è bene ascoltare.
Dopo anni e anni e anni di palazzetti intrisi di adolescenti purulenti che sbavano dietro a Tiziano Ferro e i Modà, anche i gruppi "Indie" iniziano a fare i sold out, o meglio, i gruppi Indie fanno sold out, il Tizianone nazione no.

Parlo più che altro delle grandi città, qui in Friuli siamo i 3 a conoscere Lo Stato Sociale e Appino, anche se, con mia grande sorpresa, per il concerto di giovedi scorso di Vasco Brondi a Fontanafredda non era avanzato nemmeno un biglietto, anzi, fuori c'era la fila di gente che sperava di trovarne, a noi è andata bene, per fortuna. Grazie Vasco <3.
Se pensiamo che i sopracitati Lodo e Company sono quinti nella classifica nazionale degli album venduti e Le Luci terzi, vuol dire che qualcosa si muove, il popolo dei live è finalmente uscito da quell'umida caverna (no, non è un sinonimo di vagina e nemmeno della caverna di Batman).

6 o forse 7 anni fa, io e mie 2 amiche siamo andate a Cercivento (vedi foto) proprio per un concerto di Brondi, se non sapete dov'è il paese cercatelo, comunque è al confine con l'Austria, Carnia profondissima, non esagero dicendo che eravamo in non più di 20... VENTI persone a vedere Le Luci della Centrale Elettrica Le Luci della Centrale a Gas, e forse era meglio, di sicuro non arrivava l'ex manager a liquidarti dicendo che no, niente autografi, il Brondi deve decomprimersi, sì, avete capito bene, decomprimersi.

Sta di fatto che La Terza Guerra Mondiale degli Zen Circus, Terra di Brondi e Amore Lavoro e altri Miti da Sfatare de Lo Stato Sociale sono BELLISSIMI, così belli e così personali che qualdo li ho fatti ascoltare al mio compagno quasi mi imbarazzavo, era come se gli lasciassi ascoltare la mia anima. Sì, ho dei problemi e lo sapete.

P.s. Anche Motta merita, ma non risco a trovare il cd...

E.A.



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...